Doppio successo casalingo vs Reggio Calabria


Un PalaMeda spettacolare
, una serata tutta in discesa per la UnipolSai Briantea84 Cantù che si è imposta 89 a 39 sulla Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic. I Campioni d’Italia in carica hanno spinto fin dal primo quarto con un 25-7 che ha indirizzato subito il match in favore dei biancoblù. Il divario all’intervallo (32 punti) non ha dato scampo ai reggini che negli ultimi 20’ hanno provato a diminuire il gap grazie alla grande prestazione del capitano Ilaria D’Anna che ha chiuso con 16 sigilli a referto.

Mvp della gara Filippo Carossino (22 punti e doppia doppia con 11 rimbalzi), seguito da Papi (18), Sagar (13) e De Maggi (12). Domani (domenica 27 febbraio, ore 11) si ritornerà ancora in campo per il recupero della gara di andata contro i reggini.

Coach Marco Tomba opta per un quintetto iniziale composto da Saaid, Santorelli, Geninazzi, Papi e Carossino. Pronti e via è subito la coppia Carossino-Papi a portare avanti i biancoblù con grinta e buon atteggiamento. Dopo 4’ di gioco è 12-4 il parziale al PalaMeda. Coach Cugliandro chiama il time-out per riordinare le idee. Molto propositiva la UnipolSai che si affaccia con buone idee in zona d’attacco. Papi, Santorelli e Carossino allungano sul +13 (18-5), da segnalare anche un’ottima fase difensiva, in piena convinzione. Saaid piazza poi il 20-5 quando ci avviciniamo alla fine del primo quarto. Reggio Calabria prova a ribattere con il capitano D’Anna, ma poi Carossino e Papi chiudono sul 25-7.

La UnipolSai rientra in campo con Sagar, Carrigill, Papi, Carossino e De Maggi. Cambiano gli interpreti, ma continua lo stesso trend per i biancoblù. D’Anna con una tripla prova a inseguire la UnipolSai, ma la coppia De Maggi-Sagar che aveva già iniziato molto bene, guida un devastante parziale di 15-0 che porta i canturini sul 44-14 a 2’27’’ dall’intervallo lungo. Fuori Carossino, dentro Luka Buksa. Il cronometro scorre e De Maggi, Sagar e Geninazzi alimentano il risultato che porta al riposo sul 48-16.

Il rientro dall’intervallo è biancoblù: Geninazzi conclude a canestro una buona azione dei suoi, poi Sagar per due e la tripla di De Maggi. Reggio Calabria risponde con la sempre presente D’Anna. Fuori Sagar e dentro Carossino. La firma di Buksa sulla gara, poi arriva il due su due dai liberi di De Maggi. Spinge ancora la UnipolSai che al giro di boa del quarto va sul 61-18. In questo periodo è devastante il parziale dei biancoblù: 13-0, condito anche dalla tripla di Carossino. Ponsakom interrompe la striscia positiva dei Campioni d’Italia in carica, anche se il divario (+48, 68-20) è ormai troppo. Finale di punti per la UnipolSai, con Sripirom e Ranales che aggiornano il referto reggino. A 10’ dal termine è 75-27.

Il finale è tutto della UnipolSai, nonostante D’Anna continui a rendersi pericolosa in zona offensiva, fino a raggiungere i 16 punti personali. Da segnalare il debutto in campo di De Prisco. Il pubblico spinge e porta i canturini a chiudere la partita sull’89-39.

 

GAME 2

 

 

Un weekend da back to back, una due giorni di basket al PalaMeda. La UnipolSai Briantea84 Cantù non sbaglia neanche il secondo appuntamento contro la Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic chiudendo 75 a 33 la gara di recupero della quarta giornata di Serie A Fipic (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina). La sfida era in programma l’8 gennaio, rinviata causa Covid-19. Ieri la larga vittoria (89-39) con tanti spunti importanti per il futuro, oggi la certezza che la UnipolSai può contare su tutti i suoi interpreti. Le prestazioni di Buksa e De Prisco (per entrambi 12 punti a referto) sono sicuramente un segnale importante. Mvp della partita Simone De Maggi con 15 sigilli, seguito da un buon Sripirom che ha firmato due triple per i reggini.

Altri due punti in cassaforte che valgono la vetta della classifica in solitaria (14 punti) con vista ultimo appuntamento della regular season a Padova (si giocherà sabato 5 marzo marzo alle ore 16).

LA CRONACA - Coach Tomba scende in campo con Saaid, Buksa, Sagar, Papi e Geninazzi. Buksa per il 4-0 iniziale, Reggio Calabria pareggia i conti con Ranales e D’Anna. Dopo un periodo di studio, Papi, Sagar e Buksa valgono il parziale di 6-0, Ranales interrompe il buon momento biancoblù, ma poi Sagar ne fa 4 e manda i suoi a +8 (14-6) a 3’30’’ dalla sirena. Tripla di Sripirom che accorcia il gap, Papi risponde con un libero. Nel finale spazio ancora per due punti di Buksa, mano calda in questo primo quarto che finisce 17-9 in favore dei biancoblù.

Rimane in campo solo Geninazzi, dentro De Prisco, Carossino, De Maggi e Carrigill. De Prisco subito, poi De Maggi. Sripirom si riaffaccia con la seconda tripla di giornata, poco dopo a referto per altri due punti: a spezzare arriva il sigillo di Carossino. Inizio di secondo quarto vivace al PalaMeda con il parziale di 25-14 in favore della UnipolSai dopo poco meno di 4’ dall’avvio. De Maggi e ancora De Prisco ad alimentare il vantaggio (+16, 30-14) al giro di boa del quarto. De Maggi dalla sua mattonella risponde a Ivanov, buon lavoro difensivo di De Prisco. Buon momento per Reggio Calabria che con Ivanov, Ranales e Sripirom sfrutta alcune imprecisioni dei biancoblù. La risposta della UnipolSai non tarda ad arrivare con De Maggi e poi con De Prisco, in salute con i 6 punti a referto fin qui. Geninazzi per il 38-22 all’intervallo.

Carrigill, Sagar, Papi, De Maggi e Carossino: queste le scelte di coach Tomba al rientro dagli spogliatoi. Avvio potente della UnipolSai con il 6-0 opera di Sagar, De Maggi e Papi. Reggio Calabria interrompe Ranales (44-26 per la UnipolSai a poco più di 5’ dal termine). Fuori Sagar e dentro Buksa. Carossino e Papi, risponde Ivanov. Poi ancora Carossino.

Buon lavoro difensivo della UnipolSai che trova ripartenze che valgono sigilli. I biancoblù macinano punti in questo finale di quarto: grande azione negli ultimi secondi con Buksa che viene servito da Papi e va in doppia cifra. A dieci minuti dalla fine è 56-29 per la UnipolSai.

Ultimi dieci minuti con Saaid, De Prisco, Buksa, Geninazzi e Papi. Nei primi 5’ è 10-2 per la UnipolSai, a referto ancora i giovani Buksa e De Prisco. Fuori Geninazzi e Papi, dentro Carossino e De Maggi. Il numero 26 torna subito a referto e sale a quota quindici. Saaid a referto, poi il finale porta al definitivo 75-33 per la UnipolSai.

Fonte: Uffico Stampa Briantea84

 

FINALE SCUDETTO

LAST

Deco Metalferro Amicacci Abruzzo
66
VS
UnipolSai Briantea84
67

22 May 2022

Latest Post